Lentezza

La lentezza ,

la lentezza è …
la lentezza è come un sapore ,
un sapore completo e costante ,
ma un sapore che non stanca ;
la lentezza è una bella cosa perché è con lentezza che ti gusti ogni singolo momento,
ed è con lentezza che vivi davvero .
La lentezza non è per tutti,
ma anche chi della lentezza non può fare a meno
a volte non può far altro che andare più veloce del pensiero .
Il lento dentro è fra le persone più veloci del mondo quando si tratta di perdere qualcosa d' importante perché ha una paura spropositata di perdere quello che dopo anni e anni di paziente attesa ha incredibilmente trovato,
perché in fondo pur avendola finalmente fra le braccia non riesce a crederci fino alla fine , ma è meglio dire che non ci crede molto sin dall' inizio…
e allora che fa ?
Si comporta nella maniera più stupida che conosce ,
pensa…
cazzo quanto pensa , e in frazioni di secondo riesce a fare ragionamenti così contorti che una mente normale sarebbe in grado di fare solo dopo giorni e giorni di arguto e attento cogitare . 
Attenzione , frazioni di secondo si , ma mica ragionamenti sbagliati anzi ,
capisce subito la situazione , al volo riesce a fare un quadro completo di tutto
tranne che di se stesso .
Capisce subito molti suoi comportamenti , osserva ogni minimo particolare e coglie anche le più piccole sfumature della sua voce , ma soprattutto dei suoi occhi .
Naturalmente tutto questo gli piace
e  gli piace parecchio , ma qui casca l' asino ;
Capisce che la cosa più importante che ora deve fare con lei è andare con calma ,
o come lui preferisce chiamarla , con lentezza ,
capisce di dover andare molto piano facendo attenzione ad ogni parola di ogni singolo discorso e quando il momento lo richiede piazzare una frase delle sue ,
di quelle che non dicono chiaramente ma che lasciano intendere…
naturalmente le sue preferite , e subito dopo andare via ;
capisce che deve fare il misterioso , quando gli passa qualcosa per la testa lo si vede perché ha l' espressione pensierosa , ma soprattutto lo vede lei ,
allora quando gli chiede la tanto attesa domanda ,
" cosa pensi ? "
nulla risponde lui , e con eleganza cambia discorso lasciandola in un fiume di dubbi e angoscianti interrogativi…
" cosa diavolo stava pensando… " si chiede lei con assillo ma senza darlo a vedere ,
e lui in fondo vorrebbe dirlo ,
perché a lei vorrebbe dire tutto quello che l' angoscia , tutto quello che l' opprime , tutto quello che sente , tutto quello che lui è 
e che ad altri non può mostrare , perché in fondo rimane sempre un misterioso ,
e non perché lo voglia lui ,
ma perché diverso non può essere ,
come potrebbe andare contro la sua natura…
Ma sa anche altre cose ,
sa di dover essere gentile , divertente , affidabile , ed eccitante ,
un gentiluomo col trucchetto insomma ,
di quelli pieni di sorprese che quando credi di averli capiti ti escono una margherita dal cilindro quando invece ti aspetti un coniglio o una colomba o una rosa ,
perché di fondo lui è così
stupisce in grande stile , ma con semplicità , dandole ciò che non si aspetta , ma che con tutto il suo cuore vorrebbe avere .
Sa perfettamente quando deve farsi sentire , quando non deve farle mancare nulla e quando al contrario deve negarle qualcosa ,
sa praticamente tutto ,
eccetto che…
eccetto come riuscire a controllare i suoi sentimenti , le sue sensazioni , i suoi stati d' animo , e fra tutti
il suo amore per lei ,
e appunto qui casca l' asino ,
è qui che si rovina con le sue stesse mani ,
pur sapendo in ogni minimo particolare ciò che deve fare , come lo deve fare e quando lo deve fare ,
non lo fa
e cosa anche peggiore , fa tutto l' opposto .
Va spedito come un corriere appassionato , corre come un dannato , ed anche quando chiaramente lei gli fa capire di dover andare piano , lui non rallenta .E' qui che comincia a parlare di cosa lo assilla , si sfoga , le parla un sacco , quando ha qualcosa per la mente fa il pensieroso , lei se ne accorge , gli chiede e in un primo momento lui dice " nulla " ma non fa in tempo a farselo chiedere una seconda volta che lo sta già raccontando…
lei sembra ascoltarlo volentieri ed è proprio questo che gli da il colpo di grazia ,
dopo una settimana lei sa di lui ciò che in condizioni normali una persona scopre dopo due o tre anni , oppure potrebbe non scoprire mai , in fondo è da lui che dipende
ma lui
di lei non sa quasi nulla , sa solo quello che ha capito che pur essendo parecchio potrebbe non essere così .
Bene che vada gli mostra un piccolissimo pezzettino della sua essenza , e gli fa capire che vuole concedersi tutta e gli fa capire che non è così che deve agire …
Ma non c'è nulla che possa fare ,
non riesce a rallentare , non riesce a comportarsi col giusto metodo
e la cosa peggiore è che lui si rende conto di sbagliare , capisce ogni singolo errore , lo capisce un attimo prima di commetterlo , lo capisce mentre lo commette , e saprebbe pure come rimediare subito
ma non fa nulla di ciò che potrebbe ,
non fa nulla di ciò che dovrebbe ,
non fa nulla di ciò che vorrebbe ,
è oramai in balia della grandezza di questa ragazza ,
è oramai stregato della sua bellezza ,
è oramai affascinato dalla sua passione ,
è oramai imprigionato da quegli occhi così belli ,
è oramai imprigionato da quegli occhi così belli ,da quella pelle così morbida ,
da quelle labbra così piccole ma così avvolgenti e delicate e affamate ,
è eccitato come un riccio
e innamorato come mai prima …
è oramai rapito , e per quanto lui capisca , non riesce a fare a meno di sbagliare ,
per amore si capisce , ma non può proprio farne a meno .

Lentezzaultima modifica: 2006-01-29T01:39:21+01:00da solo_treparole
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Lentezza

Lascia un commento